Dal 15 giugno 2021 finalmente ripartiranno le cerimonie e quindi anche i matrimoni come da Decreto Riaperture-bis.

Prima grande novità riguarda il Green Pass, ossia la Certificazione Verde che funzionerà come un passaporto sanitario Covid-19 e servirà anche per gli spostamenti tra regioni. Verrà rilasciato gratuitamente in formato digitale o cartaceo a seconda di chi lo emette.

Come si ottiene il Green Pass?

La certificazione viene rilasciata per i seguenti motivi:

1) aver completato il ciclo vaccinale contro la SARS-CoV-2 e ha validità 9 mesi;

2) aver ricevuto la prima dose del vaccino da almeno 15 giorni;

3) essere guariti dal Covid-19 e ha validità 6 mesi;

4) dietro presentazione di un tampone negativo eseguito nelle precedenti 48 ore. I test validi sono quello molecolare o antigenico rapido, mentre non è ritenuto idoneo quello sierologico. La validità è appunto di 48 ore.

Questi certificati verranno rilasciati in ambito regionale e varranno su tutto il territorio nazionale.

A livello europeo invece avremo il DIGITAL GREEN CERTIFICATE che entrerà in vigore, andando a sostituire il Green Pass, da luglio 2021 e consentirà gli spostamenti anche all'interno degli Stati dell'Unione Europea.

Un'altra novità, di cui si è già parlato negli scorsi giorni, è l'introduzione della figura del Covid Manager che avrà il compito di gestire tutti gli invitati e i lavoratori, occupandosi dello spostamento degli ospiti fra le varie zone del ricevimento evitando gli assembramenti e vigilando sul corretto uso della mascherina e del distanziamento quando previsto.

Ci auguriamo che queste misure di sicurezza consentano alle coppie che attendono di sposarsi di realizzare e vivere il loro magico evento con entusiasmo e gioia e che tutto il comparto del wedding possa ripartire al più presto.